+66 93 320 8393 info@incomingasia.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
+66 93 320 8393 info@incomingasia.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
thai-food-Cucina Thailandese-incoming-asia-tour-operator-italiano-vacanze-phuket

Cucina Thailandese: Secondo indagini condotte presso agenzie viaggi di 26 paesi del mondo, la Thailandia occupa un importante posto insieme a Francia, Italia e Hong Kong, nella classifica delle preferenze gastronomiche dei viaggiatori. Bangkok è anche una delle capitali dello street food del mondo.

Come nel caso di altre tradizioni gastronomiche mondiali, la cucina thailandese può essere suddivisa in numerose varianti regionali. E’ possibile distinguerla tra cucina “alta” e “bassa”, o  in termini thailandesi cucina “reale” e “comune”. Una distinzione che ha origini storiche nate dalle differenze tra le ricette riservate ai raffinati palati di corte, e quelle destinate alla gente comune. Oggi le ricette di corte si fondono spesso con quelle che potremmo definire popolari, come per esempio il Thanying di Bangkok, specializzati in piatti davvero regali. Lo spirito della cucina thailandese tuttavia, così come la maggior parte dei suoi ingredienti, è condiviso da tutte le classi senza particolari distinzioni regionali.

thai-food-Cucina Thailandese-incoming-asia-tour-operator-italiano-vacanze-phuket-zuppa

Bon Ton a tavola

Usare le posate giuste e mangiare in modo corretto, vi farà guadagnare il rispetto dei Thailandesi che in genere considerano piuttosto rozze le maniere di stare a tavola degli Occidentali. I Thailandesi usano quasi sempre forchetta e cucchiaio, tranne che per i tagliolini per i quali si servono dei tipici bastoncini cinesi (tà-Kìap). I tagliolini in brodo si mangiano con i bastoncini e cucchiaio. Fa eccezione anche il riso appiccicoso (sticky rice), che viene arrotolato per formare delle palline e portato alla bocca con la mano destra, insieme ai contorni che lo accompagnano.

La forchetta (sáwm), si regge con la mano sinistra e si usa per raccogliere il cibo sul cucchiaio (cháwn), che verrà portato alla bocca. Per i Thailandesi mangiare con la forchetta è segno di maleducazione così come per gli Occidentali lo è portarsi il coltello alla bocca.

thai-food-Cucina Thailandese-incoming-asia-tour-operator-italiano-vacanze-phuket-coconut-milk-soup

Come comportarsi quando si è invitati in una famiglia locale

Se vi servite da una fiamminga comune, non riempitevi il piatto con più di un paio di cucchiaiate alla volta. I Thailandesi al contrario degli Occidentali, procedono sempre per piccole dosi. All’inizio di ogni pasto condiviso con altra gente, è usanza comune assaggiare per prima cosa un cucchiaio di riso bianco, un gesto che riconosce al riso il ruolo da protagonista del pasto. Se siete ospiti di una famiglia thailandese, sicuramente vi incoraggeranno a preferire quantità maggiori di curry, pesce e altre pietanze piuttosto che di riso. Un modo per dimostrarvi la loro generosità dal momento che, a paragone, il riso costa meno. L’ospite umile tuttavia, accompagna col riso ogni cucchiaiata di altri cibi.

Non spazzolate mai completamente né il vostro piatto né quello di portata . Un gesto simile potrebbe essere interpretato come un grave insulto. Per questa ragione i Thailandesi tendono sempre a ordinare più del necessario in occasione di pranzi o cene sociali, poiché più cibo viene lasciato in tavola più generoso appare l’ospite.

Altre norme comportamentali:

  • Non toccare il riso prima che sia stato servito a tutti
  • Il cucchiaio è il tuo migliore amico quando mangi cucina thailandese
  • Se si mangia la zuppa, va prelevata la porzione e messa nell’apposita ciotola
  • Non mangiare in maniera rumorosa, è considerato poco educato
  • Le parti che non vengono mangiate, come la testa dei gamberi, devono essere prese prima col cucchiaio, e poi messe in un apposita ciotola per gli scarti
  • Non infilzare le bacchette nel riso, è un gesto religioso associato all’offerta di incenso

I piatti tradizionali della cucina thailandese, vengono serviti con una varietà di spezie e condimenti tra cui peperoncino rosso macinato (phrík bon), aceto con peperoncino affettato (náam sôm phrík), salsa di pesce con peperoncini (náam plaa phrík), una piccante salsa rosso-arancio chiamata náam phrík sii raachaa (salsa piccante di Si Racha), e varia altri intingoli (náam jîm) per piatti particolari. La salsa di soia viene servita su richiesta, perchè in genere è impiegata come condimento solo per le specialità cinesi.

thai-food-Cucina Thailandese-incoming-asia-tour-operator-italiano-vacanze-phuket-soup

La condivisione del cibo a tavola

Tranne che per i piatti di riso in bianco e i tagliolini, la cucina thailandese segue il modello famiglia. Significa che due o più persone ordinano diversi piatti, e poi li dividono tra loro. Di solito, l’usanza locale vuole che l’intero gruppo di commensali ordini un piatto per ogni tipo, un piatto di pollo, uno di pesce, una minestra, ecc. Se i commensali sono particolarmente numerosi si possono ordinare un paio di portate in più. Se invece vi capita di mangiare da soli in un ristorante thailandese, dovrete essere ben affamati per finire anche una sola portata, a meno che non conosciate bene la lingua per chiedere una porzione ridotta. Questa alternativa in realtà non è molto ben vista a livello sociale, poiché i Thailandesi considerano insoliti coloro che mangiano soli al ristorante. Per gli stranieri si fa eccezione, quindi non avete timore nel sedervi al tavolo da soli.

Un’alternativa più economica è ordinare il cosiddetto piatto “over rice” (letteralmente, sul riso), ossia il râat khâo. Una pietanza a base di riso con il curry (kaeng, uno spezzatino cotto in una salsa brodosa molto speziata), si chiama khâo kaeng.

Snacks e aperitivi locali

Un’altra categoria della cucina Thailandese è chiamata Kàp Klâem. Sono pietanze che in genere vengono consumate come accompagnamento a bevande alcoliche. Su alcuni menù sono tradotti come “snacks” o “appetiters”(antipasti). Tipici Kàp Klâem possono essere il thùa thâwt (arachidi fritte), o il Kài sãam yàang (letteralmente “tre tipi di pollo”). Un piatto composto da zenzero sminuzzato, arachidi, peperoncini, fettine di lime, insalate thailandesi condite con molto peperoncino e succo di lime.

A Bangkok, cosi come Phuket e le principali isole a sud della Thailandia, ci sono numerose scuole specializzate in corsi di cucina thailandese, qui tutti possono imparare a cucinare e usare i tanti ingredienti che rendono particolari queste prelibatezze.